LANGUAGE:

Libertà di riunione pacifica: Notifica alle autorità

20min
12+

Nel caso “Lashmankin e altri contro la Russia”, la Corte europea dei diritti umani ha unito 15 reclami simili presentati da cittadini russi, ai quali era stato negato il diritto di riunione pacifica o di manifestazione per le strade delle loro città e insediamenti urbani.

Il diritto di riunione pacifica è garantito in numerosi strumenti internazionali sui diritti umani. In particolare, l’articolo 11 della ‘Convenzione europea dei diritti umani’ afferma che “Ogni individuo ha diritto alla libertà di riunione pacifica e alla libertà di associazione con gli altri”. La Corte europea dei diritti umani sovraintende al rispetto della Convenzione da parte degli Stati.

Questo modulo è stato realizzato in
collaborazione con Humana
created - HUMANA

This site uses cookies

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can use this tool to change your cookie settings. Otherwise, we'll assume you're OK to continue.

For more information on how we use cookies, see our cookie statement. Learn moreCookie Control Link Icon


Necessary cookies

Some cookies are necessary for the functioning of Amnesty’s website. If you wish to restrict or block these cookies you can set your internet browser to do so, just click on the following link for further information: www.aboutcookies.org